Vincenzo italiano lo spezia
Lo Spezia di Vincenzo Italiano porta a scuola Genoa e Samp
agosto 18, 2020
Alessandria Sampdoria al Moccagatta
La Sampdoria torna a porte aperte: prove di ritorno alla normalità
settembre 2, 2020

Finale di Champions … con un tifoso in famiglia!

Zio michael e la zia festeggiano la Champions
Finale di Champions… con un tifoso in famiglia!

Care amiche e cari amici del Blog … dovete sapere che, nella nostra famiglia, c’è una persona particolarmente felice per la vittoria del Bayern Monaco in Champions League. È lo zio Michael, il marito tedesco di zia Monica, la sorella dello zio Andrea (marito di zia Mariangela).

Beh, come avrete capito il mio albero genealogico è piuttosto complicato … ma è proprio nella sua vastità ed eterogeneità che sta la sua bellezza! Zio Michael ha assistito alla partita a Genova, insieme ai suoceri e alla famiglia di zia Mariangela. Penso che in fondo la zia, per parentela, abbia simpatizzato per il Bayern…

Non solo Michael, però, tifava per il Bayern in Italia. Nonostante la rivalità sportiva divida noi italiani sia dalla Germania che dalla Francia, questa Champions l’ha vinta, a mio modo di vedere, la squadra che più l’ha meritato.

Non parlo della finale in sé: 90 minuti in cui poteva succedere di tutto, le occasioni non sono mancate a nessuna delle due squadre e, se il PSG avesse vinto, non avrebbe rubato nulla. Anzi, il migliore del Bayern è stato Neuer, il portiere…

Parlo più generalmente della filosofia calcistica che c’è dietro alle due società: da una parte l’organizzazione tedesca, che preferisce la progettazione e la formazione giovani di prospettiva a spese folli, dall’altra i milioni di euro che il PSG ha speso per cercare di vincere i trofei con i grandi nomi.

Il PSG ha speso cifre incalcolabili per avere subito dei fenomeni, dai tempi di Ibra fino all’odierno Neymar, ieri sparito nella partita più importante della sua carriera.

Il Bayern ha invece coltivato in casa propria i vari Kimmich, Alaba, il giovanissimo Davies… E anche tanti pilastri come Neuer, Boateng, Goretzka, Alcantara e l’eroe della serata Coman sono stati acquistati giovanissimi e sono cresciuti insieme con il Bayern.

Insomma, simpatie sportive a parte … ha vinto il migliore.

A cura di Tommy Imperato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.