Roast beef all’inglese
agosto 19, 2020
Spaghetti with meatballs
agosto 20, 2020

L’arte del Pastaio Salvatore: un colore e un sapore senza fine!

Pastaio Salvatore

Pastaio SalvatoreL’arte del Pastaio Salvatore: un colore e un sapore senza fine!

L’arte è una forma di poesia che da sempre accompagna il nostro bel paese!

Marmi e tele sono stati da sempre oggetto del lavoro degli artisti per regalare all’occhio umano tante meraviglie.

Oggi care Followers, vi parlerò di un pittore che con la tavolozza dei suoi colori fa innamorare tutte noi… le sue tonalità?

L’oro dello zafferano, il blu del mirtillo, il bianco della farina, il nero della seppia, il rosso della ciliegia …

Il mio pittore preferito si chiama Salvatore e il suo lavoro è il pastaio!

Certo signore … parlo proprio di lui! Salvatore è l’uomo che ci fa innamorare con la sua pasta tirata sottilissima, e tanti squisiti ripieni a regalarci straordinarie emozioni gustative.

Oggi vorrei regalarvi qualche abbinamento con un buon vino e i capolavori di Salvatore.

Tutto a base di una specialità Ligure al 100%: I muscoli!

Partiamo da un grande classico che però piace sempre a tutti: Pastaio Salvatoretaglierino al Nero di seppia con pomodorini e muscoli. Ovviamente con uno spicchio di aglio di Vessalico.

Sentite già lo sfrigolare del pomodorino e l’inebriante profumo dei frutti di mare? Sedetevi a tavola e gustate questa meravigliosa portata con una bollicina prodotta dalla Cantina Vis Amoris.

Un metodo classico unico, prodotto con uve Pigato. Profumi eleganti e fragranti, con note di fiori bianchi e sentori erbacee, fresco ed equilibrato, ottimo con questo meraviglioso piatto di pasta.

Mi piacerebbe onorare la mia “collega” Laura Gambardella abbinando alla sua ricetta: Gnocchi di patate vitelotte noire del Pastaio Salvatore, con muscoli e asparagi. Ricetta semplicissima da preparare grazie ai consigli di Laura ma un pochino difficile da abbinare a causa della grande potenza gustativa dell’asparago.

Ma Followers lo sapete no? Quando si tratta di bere nessuno mi può fermare!

Rimaniamo in Liguria ovviamente.

Sassarini ci regala un 5 Terre davvero particolare con uve Bosco, Albarola e Vermentino. Profumi profondi di agrumi canditi, alloro e finocchietto selvatico. In bocca il vino è vibrante e sprigiona la sua intensità, con una nota sapida tipica della zona e una grande complessità e persistenza finale.

Followers io vado con il mio amico Emilio Giannantonio che mi ha supportato nella scelta dei vini a provare questi abbinamenti,  vi auguro la felicità del ritrovarsi a tavola insieme!

Cin Cin

A cura di: Letizia Miraudo

Per saperne di più:

Mamma Chef  Pastaio Salvatore 

2 Comments

  1. Angela Sorrentino Scroccaro ha detto:

    Purtroppo non abito più a Genova.
    Conosco la bravura di Salvatore da moltissimi anni.
    Lui lo può confermare.
    Si perfeziona sempre più!
    Grazie per questa bella “pagina!!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.