Porcini
Porcini che Passione: Salvatore ci delizia con le sue ricette!
settembre 30, 2020
Il pesce spada
Il Pesce Spada: argento vivo per palati fini 
ottobre 3, 2020

Pasta, patate e provola

Pasta, patate e provola.

1 Ingredienti per 4 persone

  • Soffritto (carote e sedano 80 gr, cipolla bianca 120 gr, tritati)
  • 60 gr di pancetta tesa tagliata a striscioline
  • 2 pomodori pelati
  • 1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro
  • 400 gr di patate gialle pelate e tagliate a cubetti
  • 150 gr di provola affumicata tagliata a cubetti
  • 100 gr di pasta (pref. “ammiscata” o ditali)
  • 1 litro di brodo vegetale

  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 foglie di alloro
  • 2 – 3 foglie di salvia
  • 2 – 3 foglie di basilico
  • Pepe nero di mulinello
  • Sale
  • Olio evo
  • Parmigiano Reggiano


2 Tempo di preparazione: 15 min.

3 Tempo di cottura: 30 min.

4 Procedimento:

In una pentola abbastanza capiente mettete a soffriggere, a fuoco moderato, sedano, carota e cipolla in abbondante olio evo.

Mentre soffrigge, aggiungete l’alloro, la salvia, la pancetta, i pelati schiacciati e il concentrato di pomodoro. Mescolate bene e fate insaporire ancora per qualche istante.

A questo punto unite le patate tagliate a cubetti e fate insaporire a fuoco vivace per qualche minuto.
Sfumate con il vino bianco.
Quando il vino sarà evaporato versate tutto il brodo vegetale, salate, pepate e portate a cottura le patate.

Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata ma lasciatela MOLTO al dente.

Scolatela in una ciotola mettendo un filo d’olio per non farla attaccare.
Quando le patate della minestra saranno cotte, spegnete e, dopo aver tolto l’alloro, con un minipimer ad immersione, date giusto un paio di frullate velocissime per ridurre in crema solo una piccolissima parte della minestra.
A questo punto aggiungete la pasta tenuta da parte, la provola affumicata e qualche foglia di basilico spezzettata con le mani.

Accendete il fuoco e mantecate la minestra fino a quando la provola non si sarà sciolta e avrà creato un bel fondo cremoso e filante.
In questo lasso di tempo la pasta dovrebbe finire di cuocersi alla perfezione.

Servite moderatamente calda con un filo d’olio evo a crudo e una generosa spolverata di Parmigiano.

A cura di Lady Pesto

Mariangela G.
Mariangela G.
Wedding end Event Planner