Il Giardino copertina
Dal Giardino di Mara le composizioni floreali si rifanno il look!
febbraio 19, 2021
Scopriamo copertina
Scopriamo insieme il mondo scintillante del diamante!!!
febbraio 22, 2021

San Lorenzo, la cattedrale dai mille segreti

San Lorenzo copertina

San Lorenzo, la cattedrale dai mille segreti

San Lorenzo 2Quando vado in una città, visito il suo Duomo. Mi piace, poi confrontare le particolarità e gli stili con la nostra bellissima Cattedrale di San Lorenzo.

La sua facciata a fasce bianche e nere spicca meravigliosa tra i palazzi del centro storico da 1000 anni.

Duomo che custodisce non solo arte e architettura, gli affreschi del Tavarone e l’opera di Galeazzo Alessi lo contraddistinguono, ma anche tanti misteri e curiosità.

E voi, conoscete i suoi segreti? Appena si potrà andate a visitarla, ma ora, venite con me…

Nei sotterranei si trova il Museo del Tesoro della Cattedrale di San Lorenzo, dove ci sono oggetti che legano storia e leggenda tra cui il prezioso Sacro Catino, un piatto dalla forma esagonale, verde e trasparente che, si suppone, sarebbe niente meno che un vassoio da portata utilizzato durante l’Ultima Cena di Gesù con i suoi apostoli e la splendida bizantina Croce degli Zaccaria

Un’altra preziosa curiosità è il Piatto di San Giovanni, il vassoio in calcedonio dove fu adagiata la testa di San Giovanni Battista per essere donata a Salomé risalente all’epoca della Roma Imperiale.

Tanti gli oggetti nel museo che si legano a San Giovanni Battista: tra cui, l’Arca che ne custodirebbe le ceneri, portate in Italia dai crociati.San Lorenzo 1

Nella lunga lista di curiosità, c’è pure una scacchiera posta alla base della torre sinistra dell’edificio.

Le caselle sono rosse e bianche, e a parer di molti si tratta di un simbolismo legato all’Ordine dei Templari.

Ma ditemi, cari followers di Mariangela, avete mai scorto il “cane” che si cela nella facciata della Cattedrale? Conoscete la leggenda?

Un piccolo bassorilievo che raffigura un cane acciambellato.

Sarebbe opera di uno scultore impegnato nei lavori della cattedrale, che avendo perso il suo amico a quattro zampe volle attribuirgli un omaggio che mai sarebbe andato perduto.

Una storia romantica che va ad incrociarsi con quella curiosa della presenza di un ordigno bellico all’interno della chiesa, copia dell’originale che fu sganciato su San Lorenzo durante la Seconda Guerra Mondiale: miracolosamente non esplose.

A cura di: Laura Gambardella